cropped-logo-caffe-gioia-Flavio-Gioia-Caffe-Gioia-RID.jpg

Caffè Gioia

Tutto ebbe inizio nel secondo dopoguerra in una piccola cittadina della provincia di Salerno e precisamente nel 1949 a Eboli, quando Domenico Gioia e sua moglie Wanda acquistarono da un italo-americano un negozio di coloniali nel centro della città in cui, oltre alla vendita di vari prodotti, si tostava nel retro bottega il caffè crudo e si creavano miscele per i soli clienti dell’emporio. La richiesta di caffè aumentava di anno in anno e proveniva non solo dai concittadini dei coniugi Gioia, ma da clienti che provenivano da tutta la provincia per acquistare il buon caffè della torrefazione Gioia.
Per soddisfare la sempre crescente richiesta di caffè, nel 1958 si passò alla macinatura e al confezionamento manuale del caffè all’interno dello stesso negozio. L’attività commerciale del coloniale, abbinata alla produzione artigianale del caffè proseguì per circa trenta anni, fino a quando le richieste di fornitura cominciarono ad arrivare anche dai bar e dai negozi di alimentari della zona; a quel punto Domenico e la famiglia decisero di concentrarsi sulla produzione e la commercializzazione del caffè. Nel 1981 venne registrato il marchio Caffè Gioia che ancora oggi, dopo un restyling avvenuto sul finire degli anni ’90, identifica l’intera gamma prodotti dell’azienda campana.
La passione e la dedizione per questa attività sono rimaste inalterate nel tempo, favorendo la costante ricerca dell’innovazione tecnologica senza mai tralasciare la cura artigianale che ha da sempre contraddistinto l’azienda nella realizzazione di miscele di altissima qualità. Ed è proprio grazie alla qualità dei suoi prodotti, che l’azienda è oggi presente in più di 40 Paesi dei cinque Continenti. L’esigenza in materia di qualità del prodotto fanno sì che Caffè Gioia privilegi la produzione in stabilimenti propri, situati sul territorio campano, ove da sempre è fortemente radicata la cultura del caffè di elevata qualità che oggi risulta premiante sul mercato; a guisa di ciò l’azienda ha investito in impianti tecnologicamente avanzati, dotati di un sistema che esegue la “tostatura ecologica” del caffè crudo che consente di tostare uniformemente i chicchi dal cuore all’esterno, ricavando così in tazza una bevanda più dolce e più aromatica.
La tostatura ecologica del caffè, avviene mediante flussi di aria calda pulita al 100% che preriscaldano il caffè verde per evitare che subisca shock termici al momento della tostatura, e in totale assenza di fumi di combustione, contrariamente a quanto avviene nelle macchine tastatrici tradizionali. Sin dal momento della sua costituzione, l’azienda è sempre stata orientata alla continua ricerca della qualità, a cominciare dalla selezione dei più pregiati caffè Arabica e Robusta provenienti dai principali Paesi produttori.
Nel 2018 Caffè Gioia ha ricevuto due importanti riconoscimenti, il marchio d’origine COFFEES FROM PERU e il SUPERIOR TASTE AWARD, quest’ultimo confermato anche nel 2019 e nel 2020 dall’ International Taste Institute di Bruxelles.

Il caffè della torrefazione

Miscela di pregiati caffè arabica e robusta, provenienti da piccole coltivazioni d’altura del Sud America e del Sud Africa, coltivati esclusivamente con metodo biologico senza concimi chimici e fitofarmaci. La Classica Organic è una miscela in cui si bilanciano gusto, crema e corposità. Dotato di aroma estremamente ricco e personale, il suo intenso profumo ci avvicina a terre e popoli accoglienti.

Miscela

Un caffè dal gusto intenso e pieno, con selezionate qualità di Arabica proveniente dal centro America e dal Sud Africa per un caffè dal gusto delicato e dall’aroma inconfondibile. Un caffè cremoso dal corpo pregevole e dall’acidità poco evidente, l’amabilità iniziale si arricchisce di prelibate essenze di panna, mandorle tostate e caramello.

Miscela

Caffè cremoso dal gusto pieno e a basso contenuto di caffeina. Ottima corposità, buon aroma ed equilibrio tra l’amabilità e l’acidità. Caffeina non superiore allo 0,10%.

Miscela

Caffè gourmet di alta qualità 100% ARABICA da agricoltura biologica, proveniente da piccoli appezzamenti di montagna del Perù, coltivati esclusivamente con metodo biologico senza concimi chimici e fitofarmaci. È una miscela dal gusto dolce, aromatico e a basso tenore naturale di caffeina. Il suo profumo intensamente strutturato ci accompagna in un magico viaggio tra essenze floreali e sapori di frutta tropicale. Buona corposità e spiccata acidità.

Monorigine

È la miscela classica della tradizione napoletana in cui si bilanciano gusto e corposità. La combinazione delle migliori Arabica e dei selezionati Robusta ne fanno un espresso corposo e intensamente aromatico. Sublime e compatta, guarnita di vaporosa acidità. Ripercorre memorie di raffinato cioccolato fondente e frutta candita.

Miscela

Il metodo di lavorazione tradizionale per l’isola di Sumatra è il cosiddetto “wet hulled”, nella lingua locale Giling Basah. Questo processo consiste in una prima fermentazione delle drupe di 12-18 ore, una spolpatura e un primo essicamento di 5-6 ore. Il pergamino viene quindi rimosso quando l’umidità è ancora tra il 30% e il 40% e le drupe vengono quindi essiccate senza il pergamino fino a raggiungere il 13% di umidità finale. Questo processo consente di ottenere il tipico colore verde-bluastro del caffè verde e un profilo della tazza con corpo intenso e un’acidità moderata.

Ketiara è una cooperativa guidata da donne fondata nel 2009 da 32 soci fondatori. Oggi conta quasi 2000 piccoli agricoltori e Ibu Ramah è il presidente. Quindi non si tratta solo di commercio di caffè, ma anche di promozione di valore e passione per celebrare le donne nel business del caffè.

Rapporto caffè/acqua consigliato:
ESPRESSO: 15gr per doppio espresso
MOKA: 15gr per moka da 3
FILTRO: 18gr per 300 ml (2 tazze)

Monorigine
Speziato